domenica 14 marzo 2010

la pioggia di sesterzi

Le storie dei cercatesori raramente sono a lieto fine.
Ce ne sono tante, spesso affascinanti... ma ben poche si concludono con l'effettivo ritrovamento dell'agognato tesoro.
Capita invece che talvolta i tesori vengano ritrovati da chi non li sta cercando...

Qualcosa del genere accadde nel secondo dopoguerra, durante la costruzione della strada che collega Fernetti con Zolla.
Per sbancare la roccia venivano usate delle mine.
Ed avvenne che, in seguito all'esplosione di una di queste mine, una grande quantità di monete romane fu scaraventata in aria e ricadde tutto attorno.
Evidentemente, la mina aveva brutalmente risvegliato dal suo sonno millenario un vero e proprio tesoro, occultato da chissà chi...
Vi fu una corsa all'accapparramento da parte di tutti i presenti, e ben poche di queste monete furono poi consegnate alla Sovrintendenza...

Il tutto, avvenne una cinquantina di metri ad est del ponte sopra alla ferrovia, in prossimità di Zolla.
Posta un commento